Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_lugano

Anagrafe

 

Anagrafe

L'Ufficio Anagrafe  è competente per l'Anagrafe dei Cittadini Residenti all'Estero (A.I.R.E.).

La legge n.470 del 1988 stabilisce che tutti i cittadini italiani che trasferiscono all'estero la loro residenza devono, entro 90 giorni dalla data di arrivo nel Paese di destinazione, notificare il proprio arrivo al competente Ufficio consolare.

L'iscrizione all'Anagrafe consolare e all'A.I.R.E. è condizione necessaria per poter ottenere i servizi consolari ( certificazioni, atti notarili, documenti di identità ecc..).

I cittadini italiani residenti all'estero debbono essere iscritti nell'anagrafe A.I.R.E. di un Comune italiano. L'iscrizione permette, tra l'altro, l'esercizio di tutti i diritti e i doveri ai cittadini.
Il cittadino italiano ha inoltre l'obbligo di comunicare all'Ufficio consolare tutte le variazioni dei dati anagrafici (stato civile, cittadinanza, indirizzo, composizione della famiglia, residenza):  il Consolato provvederà successivamente a darne comunicazione al Comune di riferimento .

I cittadini italiani possono essere residenti in Italia o all'estero: nel primo caso (residenza in Italia) essi saranno iscritti nell'Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) del Comune italiano e dovranno rivolgersi direttamente al Comune di residenza per lo svolgimento di tutte le pratiche anagrafiche; nel secondo caso (residenti all'estero) il loro nome comparirà negli elenchi dell'A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero) del Comune italiano di origine o di ultima residenza prima dell'espatrio; questi ultimi potranno rivolgersi all'Ufficio consolare italiano del proprio luogo di residenza all'estero per lo svolgimento delle pratiche anagrafiche, e il Consolato farà da tramite fra i cittadini residenti all'estero e il Comune italiano di iscrizione anagrafica.

Si rammenta che il certificato di iscrizione A.I.R.E. deve essere richiesto direttamente al Comune italiano.

promemoria

chi deve iscriversi:
i cittadini italiani e italo-svizzeri legalmente residenti nel Canton Ticino in modo stabile, duraturo, per un periodo non inferiore a 12 mesi. Sono esclusi dall'obbligo i frontalieri che a tutti gli effetti sono residenti in Italia pur esercitando un'attività lavorativa nella Confederazione elvetica.
quando iscriversi:
l'iscrizione va' effettuata entro 90 giorni dalla data di espatrio o di cambiamento della propria residenza estera.
dove iscriversi:
personalmente presso il Consolato Generale di Lugano o inviando la richiesta, completa della documentazione necessaria, per corrispondenza, posta elettronica ordinaria o certificata.
condizioni:
non è consentita l'iscrizione contemporanea all'anagrafe consolare (a.c.) e all'anagrafe popolazione residente (a.p.r.) del Comune italiano. Un cittadino residente all'estero che elegge una residenza anagrafica presso un qualsiasi Comune italiano effettua, a tutti gli effetti, un rimpatrio e pertanto è tenuto ad informare le Autorità elvetiche della partenza definitiva per l'Italia.

 

Come ci si iscrive all'A.I.R.E.

La richiesta di iscrizione all'A.I.R.E. può essere presentata dall'interessato (per sé e per i propri familiari di cittadinanza italiana) tramite l'Ufficio consolare italiano competente per il territorio di residenza all'estero. È anche possibile  avviare la procedura di iscrizione all'A.I.R.E presso il Comune di ultima residenza in Italia presentando "denuncia di emigrazione". Tale procedura dovrà essere necessariamente perfezionata dall'interessato con la richiesta di iscrizione all'Anagrafe consolare, entro novanta giorni dall'espatrio: solo allora il Comune italiano potrà confermare l'iscrizione all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero con la data di decorrenza pari alla data della denuncia di emigrazione.
L'iscrizione all'A.I.R.E. del cittadino può anche avvenire "d'ufficio" allorquando l'Autorità consolare - ad esempio in occasione dello svolgimento di una qualsiasi pratica (ad esempio, il rilascio di un passaporto) - accerti l'effettiva e permanente residenza all'estero.

L'iscrizione all'A.I.R.E. può quindi avvenire anche senza una diretta iniziativa da parte del cittadino interessato ma in ogni caso il cittadino ne sarà informato per mezzo di un atto amministrativo del Comune, che gli sarà notificato o direttamente dal Comune di ultima residenza o, su richiesta di quest'ultimo, dal Consolato italiano competente per il territorio di residenza.

Le persone che desiderano richiedere l'iscrizione all'A.I.R.E. debbono rivolgersi al Consolato italiano del luogo di residenza esibendo un documento di identità in corso di validità e prova della stabile e legale residenza all'estero.

 

L'iscrizione può essere richiesta:

 A) presentandosi personalmente (prenotazione alla lettera C) con i seguenti documenti:

  1. Modulo di iscrizione opportunamente compilato e sottoscritto;
  2. passaporto o carta di identità in corso di validità originale e relativa fotocopia (per il passaporto: copie delle pagine contenenti foto, dati anagrafici residenza, firma, autorità rilasciante / per la carta d'identità: fronte e retro),
  3. libretto per stranieri e relativa fotocopia (fronte-retro). Per i cittadini in possesso anche della cittadinanza svizzera il certificato di domicilio attestante la data di arrivo e provenienza e relativa fotocopia.

B) utilizzando il servizio per corrispondenza, inviando per posta / posta elettronica / posta elettronica certificata (solo per i titolari di casella di posta elettronica certificata):

  1. Modulo di iscrizione opportunamente compilato, sottoscritto e corredato della seguente documentazione:
  2. copia del passaporto o della carta di identità in corso di validità (per il passaporto: copie delle pagine contenenti foto,  dati anagrafici residenza, firma, autorità rilasciante / per la carta d'identità: fronte e retro),
  3. copia del "libretto per stranieri" ovvero documentazione comprovante l'effettiva e stabile residenza nel Cantone Ticino. Per i cittadini in possesso anche della cittadinanza svizzera il certificato di domicilio attestante la data di arrivo e provenienza.

L'Ufficio si riserva, in casi particolari ove non sia possibile effettuare accertamenti, la facoltà di richiedere ulteriore documentazione.

Si consiglia in ogni caso di utilizzare il servizio per corrispondenza solo se si è certi che la propria posizione anagrafica e quella dei propri familiari è opportunamente convalidata presso il/i Comune italiano/i di riferimento.

Il certificato di iscrizione A.I.R.E. deve essere richiesto direttamente al Comune italiano.

Variazione dei dati d'iscrizione all'A.I.R.E.
Il cittadino italiano ha l'obbligo di comunicare al proprio Comune tutte le variazioni dei dati anagrafici (stato civile, cittadinanza, indirizzo, composizione della famiglia).

Il Comune italiano riceve automaticamente notizia di tali variazioni se esse si verificano in Italia; ma - se il cittadino italiano risiede all'estero - il Comune italiano può essere informato dei cambiamenti intervenuti solo su iniziativa dell'interessato e tramite il Consolato italiano del luogo di residenza.

I cittadini italiani residenti all'estero sono quindi tenuti ad informare il Consolato italiano del luogo di residenza su ogni variazione intervenuta riguardo a:

  • - indirizzo all'estero;
  • - cittadinanza;
  • - stato civile;
  • - composizione del nucleo familiare;
  • - cambio di nome.

La tempestiva comunicazione al Consolato dei cambiamenti riguardanti la propria situazione anagrafica - oltre ad essere un dovere del cittadino - consentirà agli Uffici italiani di mantenere sempre aggiornate le informazioni riguardanti i cittadini residenti all'estero, facilitando sia l'erogazione di tutti i servizi eventualmente richiesti in Italia ed all'estero, sia il contatto fra Consolato e cittadini italiani residenti nella circoscrizione.

 L'aggiornamento dei dati anagrafici può essere richiesto:

 A) presentandosi personalmente (prenotazione alla lettera C) con i seguenti documenti:

  1. Modulo di comunicazione variazioni anagrafiche opportunamente compilato e sottoscritto;
  2. passaporto o carta di identità in corso di validità originale e relativa fotocopia (per il passaporto: copie delle pagine contenenti foto, dati anagrafici residenza, firma, autorità rilasciante / per la carta d'identità: fronte e retro),
  3.  libretto per stranieri e relativa fotocopia (fronte-retro). Per i cittadini in possesso anche della cittadinanza svizzera il certificato di domicilio attestante la data di arrivo e provenienza e relativa fotocopia .

B) utilizzando il servizio per corrispondenza, inviando per posta / posta elettronica / posta elettronica certificata (solo per i titolari di casella di posta elettronica certificata):

  1. Modulo di comunicazione variazioni anagrafiche opportunamente compilato, sottoscritto;
  2. copia del passaporto o della carta di identità in corso di validità (per il passaporto: copie delle pagine contenenti foto, dati anagrafici residenza, firma, autorità rilasciante / per la carta d'identità: fronte e retro);
  3. copia fronte-retro del libretto per stranieri. Per i cittadini in possesso anche della cittadinanza svizzera il certificato di domicilio.

18